Codice tributo 6740: cos’è, a cosa si riferisce, utilizzo

Esistono tantissimi codici tributo: molti di loro per una buona parte dei contribuenti rappresentano un mistero, visto che non se ne conosce il significato e a volte non si sa nemmeno che esistono. Il codice tributo 6740 è forse uno dei meno noti, anche perché deve essere utilizzato solo da una categoria di soggetti ben precisa. Vediamo cos’è, a cosa si riferisce e come farne corretto utilizzo nel modello F24.

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

A cosa si riferisce il codice tributo 6740?

Il codice tributo 6740 fa riferimento al credito di imposta per l’utilizzo in compensazione dell’agevolazione sul gasolio per uso di autotrazione utilizzato dagli autotrasportatori. Gli autotrasportatori possono richiedere trimestralmente il rimborso dell’accisa sul gasolio che viene utilizzato come carburante per l’autotrazione ed è stato acquistato sul territorio nazionale. Questo credito va richiesto tramite il modello F24 entro la fine dell’anno successivo a quello in cui è maturato.

Prima però è necessario inoltrare una domanda all’Agenzia delle Dogane, a cui vanno inviati anche i documenti relative ai mezzi e all’impresa e le fatture di rifornimento. Il credito è compensabile a partire dalla data in cui c’è il rilascio dell’attestazione tramite l’utilizzo del codice tributo 6740 sul modello F24; è comunque possibile richiedere alla dogana di competenza anche il rimorso monetario se non è stata richiesta la compensazione entro la fine dell’anno successivo a quello in cui è maturato il credito.

L’utilizzo del codice 6740 nel modello F24

Vediamo come compilare il modello F24, ricordando che il codice tributo 6740 può essere utilizzato solo per indicare importi a credito. Bisogna compilare la Sezione Erario, che fa riferimento alle imposte dirette, all’IVA, alle ritenute alla fonte e ad altri tributi. Nella prima colonna bisogna inserire il codice tributo 6740; nella seconda bisogna specificare il trimestre solare e l’anno di consumo del gasolio di riferimento (ad esempio per il secondo trimestre del 2018 si deve indicare 0218).

Nella terza colonna si mette l’anno di riferimento, che in questo caso è l’anno di presentazione della dichiarazione. La quarta colonna va lasciata in bianco (lo abbiamo detto prima: con il codice tributo 6740 si possono indicare solo importi a credito), mentre in quella successiva si mettono gli importi a credito. Nella riga Totale ci sono gli spazi per inserire le somme degli importi a debito e degli importi a credito presenti nell’intera Sezione Erario e lo spazio Saldo in cui riportare la differenza tra queste due somme. Non bisogna compilare gli spazi Codice ufficio e Codice atto.