Conviene investire in criptovalute nel 2018?

Conviene investire in criptovalute per il corrente anno 2018? Una delle strategie di investimento più ambite dai trader e dai risparmiatori è quella di iniziare a fare trading ovvero compravendere valute digitali.

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

Negli ultimi anni si sta assistendo sempre di più ad una “corsa” frenetica dei trader speculatori nell’attività di investimento in criptovalute, il nuovo bene ed asset digitale “rifugio”.

Si tratta di un’alternativa interessante e molto promettente per il corrente anno 2018: un’alternativa davvero preziosa per iniziare ad investire e ad introitare per guadagnare capital gains.

Come investire in criptovalute? Comprarle direttamente sui principali siti di Exchange o iniziare a fare trading di CFD con valute digitali? Vediamo cosa conviene alla luce dei rischi e delle opportunità di guadagno per il 2018. 

Investire in criptovalute 2018: acquistarle sui siti di Exchange

Sempre più apprezzate sono le criptovalute o le valute digitale utilizzate con funzione di strumento di pagamento alternativo rispetto alle monete legali che come asset su cui investire.

Il Bitcoin è il nuovo “oro” delle valute su cui investire e su cui scommettere per il 2018: puntare su un solo asset non è conveniente in quanto la quotazione delle criptovalute è soggetta a fluttuazioni repentine.

Investire tutto il capitale a disposizione su un asset digitale può comportare il rischio di perdere tutto in un solo istante.

Diversificare è la parola d’ordine per ottimizzare il rischio: occorre costruirsi un portafoglio che includa Bitcoin, Ethereum, Monero, Ripple, Litecoin, DASH, EOS, Icon, NEO e altre Altcoin promettenti per il corrente 2018.

Una prima strategia di investimento è l’acquisto diretto sui principali Exchange o siti di scambio del calibro di Bitfinex, Binance, Poloniex, Huobi, Coinmama etc. che danno la possibilità di acquistare valuta digitale decentralizzata con moneta FIAT o altre crypto (BTC, ETH e LTC).

Tuttavia, comprare e scambiare criptovaluta digitale ricorrendo agli Exchange è piuttosto rischioso dato che si tratta di società non regolamentate che potrebbero fallire da un momento all’altro e comportare la perdita dei fondi depositati.

Un buon suggerimento è quello di trasferire le valute digitali direttamente su un Borsellino Elettronico o E-Wallet che consenta di controllare tutti i movimenti contabili (in dare ed in avere) come se fosse un conto corrente bancario online.

Fare trading in CFD con criptovalute: come investire?

Una strategia alternativa per ovviare ai problemi e rischi intrinseci all’acquisto diretto di criptovalute sui principali Exchange è quella di iniziare a fare negoziare CFD ovvero Contratti Per Differenza (strumenti finanziari derivati) con asset sottostante valuta digitale.

Pur trattandosi di una strategia di investimento rischiosa che comporta la perdita di capitale finanziario, si deve prendere in considerazione il fatto che la negoziazione dei CFD consente ai trader di guadagnare sia “al rialzo” che “al ribasso”.

Per iniziare a fare trading di CFD occorre iscriversi online optando per un Broker regolamentato e sicuro del calibro di Plus500, 24 Option, IQ Option, eToro, BD Swiss etc.

Uno dei migliori modi per iniziare ad investire in criptovalute per il corrente anno 2018 è quello di fare Social Trading o Copy trading che consente di replicare nel proprio portafoglio le stesse strategie di investimento di altri trader esperti.