Autocertificazione canone rai 2018: come si effettua?

Entro il 30 giugno 2018 si ricorda di presentare l’Autocertificazione Canone Rai per richiedere l’esenzione dal pagamento. L’Esenzione Canone Rai 2018 è estesa con i nuovi limiti di reddito per tutti gli anziani con più di 75 anni. Ecco come fare domanda utilizzando il modulo predisposto dall’Agenzia delle Entrate. 

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

Esenzione pagamento Canone Rai 2018: quali sono i casi?

È ancora possibile presentare l’Autocertificazione Canone Rai 2018? La scadenza ordinaria fissata per poter presentare l’istanza per richiedere l’esonero dall’adempimento del Canone Rai in Bolletta era fissata al 31 gennaio 2018, ma niente panico è ancora possibile presentare la domanda. Ecco come fare.

I soggetti contribuenti titolari di un’utenza elettrica per uso domestico residenziale devono presentare l’Autocertificazione Canone Rai, dichiarando che in nessuna delle abitazioni è presente un apparecchio televisivo. In tale caso si deve presentare la dichiarazione sostitutiva con l’apposito modello (Quadro A).

L’Autocertificazione Canone Rai (presentazione del modello) può essere utilizzato anche da un erede che debba dichiarare che nell’abitazione in cui l’utenza elettrica è ancora temporaneamente intestata a un soggetto deceduto, non è presente alcun apparecchio televisivo (Quadro A).

Come riportato dalla stessa Agenzia delle Entrate “Lo stesso modello può essere utilizzato per:

  • segnalare che il canone è dovuto in relazione all’utenza elettrica intestata a un altro componente della stessa famiglia anagrafica del quale deve essere indicato il codice fiscale (Quadro B)
  • comunicare la modifica delle condizioni, precedentemente attestate, per esempio in caso di acquisto di un televisore nel corso dell’anno, avvenuto successivamente alla presentazione di una precedente dichiarazione sostitutiva, oppure nel caso in cui sia venuta meno la situazione di appartenenza alla medesima famiglia anagrafica precedentemente dichiarata mediante la compilazione del Quadro B (Quadro C)”.

I cittadini che hanno compiuto 75 anni, con un reddito annuo non superiore a 6.713,98 euro (per le richieste relative agli anni fino al 2017) oppure a euro 8.000 (per le richieste relative all’anno 2018), possono presentare un’Autocertificazione Canone Rai con cui attestano il possesso dei requisiti per essere esonerati dal pagamento del canone TV (sezione I del modello di dichiarazione sostitutiva).

Sono esentati dal pagamento del canone tv, per effetto di convenzioni internazionali anche gli agenti diplomatici, ai sensi dell’articolo 34 della Convenzione di Vienna del 18 aprile 1961; i funzionari o gli impiegati consolari, ai sensi dell’articolo 49 della Convenzione di Vienna del 24 aprile 1963; etc. L’autocertificazione Canone Rai va presentata direttamente dall’interessato, unitamente ad un valido documento di riconoscimento, tramite plico raccomandato senza busta, al seguente indirizzo: Agenzia delle entrate – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 Torino.

Come fare per presentare il Modello di dichiarazione sostitutiva?

Il modello deve essere presentato direttamente dal soggetto contribuente o dall’erede tramite l’applicazione presente online sul sito dell’Agenzia delle Entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel, oppure tramite gli intermediari abilitati. Nei casi in cui non sia possibile inviare il modello telematicamente, il soggetto contribuente deve inoltrarlo tramite raccomandata senza busta, all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino. Si ricorda di allegare documento di riconoscimento.