Come vivere di rendita all’estero

Si può vivere di rendita all’estero? Sicuramente meglio del nostro paese eccessivamente oberato da tasse e troppi costi fiscali. Dove andare all’estero per vivere bene e dignitosamente? Per chi lascia il proprio lavoro o per i pensionati che decidono di iniziare a vivere di rendita ci sono diversi Paesi esotici o dell’Est Europa che consentono di migliorare il proprio status.

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

Ecco la guida utile per capire dove andare a vivere all’estero senza lavorare: quali migliori escamotage per vivere di rendita? Scopriamolo subito. 

Vivere di rendita all’estero: è possibile?

Un quesito che la maggior parte dei lavoratori si chiede costantemente è quello di lasciare il lavoro per iniziare a vivere di rendita: si può? Come fare? Esistono piccoli escamotage.

Affittare case vacanza o ad uso turistico è un’attività molto redditizia che può assicurare un’interessante rendita all’imprenditore. Molti sono gli italiani che ogni anno decidono di emigrare dall’Italia e lasciare il nostro paese per andare a vivere in paesi esotici o Isole.

Qui, oltre al tempo migliore e alla vita più rilassante, si può godere di ottime agevolazioni fiscali, minori oneri e spese di gestione: la vita è migliore e i guadagni derivanti dalle rendite non sono “colpiti” pesantemente dalle tasse applicate in Italia.

Tra i principali business che consentono di vivere di rendita quelli legati al comparto immobiliare, turistico, ricettivo-alberghiero ed alla ristorazione rimangono i più gettonati e remunerativi.

Prendere in gestione una gelateria, aprire un bar o un ristorante, gestire un albergo o un residence sono tutte attività di business che assicurano interessanti rendite all’imprenditore.

C’è anche chi preferisce ritirarsi dal mercato lavorativo e vivere di rendite maturate grazie ad un’eredità ricevuta da un vecchio zio o agli introiti guadagnati e derivanti da scelte di investimento (titoli azionari, obbligazioni, criptovalute, materie prime, polizze assicurative etc.).

Vivere all’estero: dove andare a vivere di rendita?

Una volta deciso di vivere di rendita all’estero, la domanda cruciale è: “Quale paese estero scegliere?”. Non c’è una risposta, tutto dipende dalle proprie abitudini, dallo stile di vita che si desidera, dal clima, dal paesaggio e dal sistema fiscale del paese di destinazione.

Una delle mete più predilette dagli italiani per andare a vivere di rendita è la Thailandia, una delle mete esotiche più affascinanti dove potersi trasferire definitivamente.

Si tratta di un paradiso tropicale dove il costo della vita è decisamente inferiore a molte capitali europee.

Per chi guarda oltre i confini extra comunitari, sempre più attraente è l’Australia dove vivere di rendita è possibile senza troppi sacrifici: nessuna eccessiva burocrazia, costi della vita bassi, nessun pensiero e possibilità di affittare una casa nelle Metropoli senza pensare a non arrivare a fine mese.

Anche dal punto di vista fiscale, il sistema tributario australiano non prevede l’applicazione di aliquote esose sui risparmi e guadagni derivanti dalle rendite maturate.

Il che la rende sicuramente una delle destinazioni più ambite dagli italiani che decidono di andare all’estero per vivere di rendita. Per chi, invece, decide di rimanere all’interno dei confini comunitari, la Spagna, la Grecia e tutti i paesi dell’Est Europa sono destinazioni gettonate dai nostri connazionali e dai pensionati che decidono di abbandonare l’onerosa ed ostica vita in Italia.