Calcolo online della cessione del quinto per dipendenti pubblici

La cessione del quinto consiste in un comodo prestito che viene concesso a dipendenti e pensionati con contratto di lavoro a tempo indeterminato e che negli ultimi anni è sempre più richiesto.

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

La cessione del quinto è un prestito non finalizzato, motivo per cui non sono richieste informazioni sulla destinazione della somma né sul motivo per il quale si vuole accedere al prestito, né giustificativi di spesa.

Sono però sempre presenti, e sono d’obbligo, le polizze rischio vita e rischio impresa. La cessione del quinto può essere chiesta da pensionati, e dipendenti sia pubblici che privati. Una caratteristica della cessione del quinto è il fatto che la rata massima del prestito, ogni mese, è di un quinto del proprio stipendio o della propria pensione: si tratta di una valida garanzia per l’ente erogatore il quale si fa passare direttamente dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico del debitore la somma in questione, ecco perché si tratta di un finanziamento semplice e sicuro.

Perché conviene fare un calcolo online della cessione del quinto?

Conviene per i dipendenti pubblici prima di passare alla richiesta del prestito vero e proprio, i motivi sono semplici. Facendo il calcolo online della cessione del quinto, è possibile:

  • sapere esattamente a quanto ammonterebbe la rata mensile
  • capire in anticipo se si sia in grado o meno di sostenere questo tipo di prestito lungo un certo periodo di tempo.

Infatti la rata va detratta direttamente alla fonte dalla pensione o dal reddito.

Nonostante si tratti quindi di un prestito affidabile e molto comodo e sicuro, quindi, è sempre consigliabile effettuare il calcolo online della rata della cessione del quinto per i dipendenti pubblici prima di farvi accesso.

Per effettuare la simulazione online del calcolo della rata non ci vuole molto, perché molti siti permettono di usufruire di questo servizio.

Innanzitutto servono delle informazioni come la paga oraria ed il preciso numero di ore lavoro previste dal contratto per poter calcolare velocemente ed in modo sicuro lo stipendio netto.

Lo stipendio netto è dato dalla paga oraria e dalle ore di lavoro mensili.

Questa formula è richiesta per la cessione del quinto chiesta da dipendenti pubblici.

Se invece si tratta di una richiesta di simulazione per i dipendenti statali, allora bisogna prendere l’ultima busta paga e togliere le ritenute dallo stipendio lordo e si ottiene lo stipendio netto. Ritenute sono quelle esistenziali e previdenziali e quelle fiscali, oltre che quelle addizionali regionali e comunali.