Cosa sono i Fondi Immobiliari?

Cosa sono i fondi immobiliari? Negli ultimi anni il settore immobiliare è stato colpito duramente dalla crisi e dal crollo dei prezzi dei beni immobiliari.

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

Una situazione di “stallo” che ha cagionato una perdita di competitività all’interno del comparto, ma non una perdita di fiducia da parte degli investitori.

Per chi non può permettersi di acquistare un bene immobiliare e per chi ha un capitale risparmiato a disposizione, può iniziare a prendere in considerazione la possibilità di investire in Fondi immobiliari. 

Fondi immobiliari: cosa sono?

Se hai una somma accumulata e vuoi iniziare ad investirla, tra i vari prodotti di gestione del risparmio puoi considerare gli interessanti Fondi immobiliari che stanno riscuotendo sempre più successo da parte degli investitori.

I Fondi immobiliari hanno permesso agli operatori professionali di offrire alla propria clientela prodotti e servizi sempre più innovativi in grado di soddisfare la domanda crescente di nuovi prodotti finanziari.

Grazie ai fondi di investimento immobiliari ogni risparmiatore, anziché acquisire un bene immobiliare può investire acquistando quote di attività finanziarie.

I fondi immobiliari investono il patrimonio in beni immobili, diritti reali immobiliari e partecipazioni in società immobiliari.

Prevedono un diritto al rimborso della quota sottoscritta solo ad una certa scadenza. È stata introdotta la possibilità di emissioni successive di quote e di rimborsi anticipati per aumentare la liquidabilità del fondo.

La durata minima prevista è pari a 10 anni mentre la massima può raggiungere anche i 30 anni. Alla scadenza il patrimonio viene ripartito e distribuito come stabilito all’interno del prospetto informativo. Attraverso i dividendi di acconto, è previsto un obiettivo di rendimento.

Quali sono i vantaggi derivanti da un Fondo Immobiliare?

Il principale vantaggio legato a questa forma di investimento è quello di entrare in possesso di uno strumento di gestione del risparmio nuovo rispetto ad altri strumenti e prodotti più tradizionali come le azioni, obbligazioni, polizze, etc.

Permettono anche ai piccoli investitori retail di aspirare ad investire nel settore immobiliare senza necessità di dover acquistare un immobile.

Quali sono gli svantaggi?

Trattandosi di uno strumento di gestione del risparmio di medio e lungo periodo, i fondi immobiliari devono essere acquistati in sede di emissione e conservati fino a scadenza. Si tratta di strumenti che risultano essere poco liquidi: alcuni sono quotati anche in borsa ed è possibile negoziarli anche prima della loro scadenza.

Quali sono gli obiettivi di un fondo immobiliare?

I fondi immobiliari permettono ad ogni acquirente di acquisire una quota del patrimonio e la prima fase della nascita di un fondo parte con la sua sottoscrizione da parte dei vari soggetti risparmiatori.

La finalità del fondo immobiliare è quella di raccogliere un determinato ammontare di denaro risparmiato presso i vari sottoscrittori dato che la stessa somma sarà utilizzata per la gestione del portafoglio.

Sottoscrivere una quota del patrimonio è possibile sino al raggiungimento dell’ammontare, una volta raggiunto il capitale necessario le sottoscrizioni vengono chiuse.

Una volta che il denaro è stato raccolto, il fondo seleziona gli immobili da rilevare: si può trattare di beni immobiliari ad uso residenziale, commerciale, turistico, ad uso uffici e immobili ancora da edificare o costruire.

I risparmiatori possono poi rientrare in possesso dei capitali investiti, maggiorati degli eventuali capital gain o deprezzati dal market discount, ovvero dalla differenza che esiste tra il fair value e il valore patrimoniale della quota sottoscritta.