Come ricaricare una Postepay con carta di credito

La famosa carta ricaricabile Postepay di Poste Italiane S.p.a., disponibile in ben 7 versioni, deve il suo successo grazie alla semplicità di utilizzo, ai costi di gestione contenuti, il tutto unito alla completezza di utilizzi/opzioni possibili. Ricordiamo che, ad oggi, è la carta ricaricabile in assoluto più diffusa.

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

Non poteva quindi mancare all’appello una vasta scelta di opzioni per ricaricarla, tra cui ovviamente la possibilità di agire online, sfruttando quindi il web, con carta di credito qualora ci si trovasse impossibilitati a farlo con i tradizionali canali (sportello postale, Postamat, esercenti abilitati). 

Come ricaricare una Postepay con carta di credito?

Se ti trovassi impossibilitato per un qualsivoglia motivo a utilizzare i canali tradizionali di ricarica lo potrai fare comodamente da casa.

Due saranno i passi da compiere:

  • Collegati al sito di Poste Italiane e registrati per aprire un account.
    • Cerca la voce “RICARICA” e segui le istruzioni a schermo, inserendo ovviamente l’IBAN della Postepay del beneficiario.

Tre saranno invece le accortezze che dovrai avere:
• Controllare che la tua carta di credito sia abilitata all‘HOME BANKING.
• Salvarti le credenziali di registrazione per accessi futuri.
• Avere saldo disponibile per effettuare l’operazione di ricarica.

Comodità

Paradossalmente ricaricare la Postepay con carta di credito, è una delle opzioni meno utilizzate, ma più semplici in realtà da attuare, dato che non è necessario recarsi personalmente negli uffici postali/esercenti/Postamat e si possono evitare quindi spostamenti inutili e noiose code con conseguente risparmio di tempo.

Postepay: Costi di ricarica

Ulteriore nota positiva di questa poco utilizzata opzione di ricarica, è il costo dell’operazione, che non risulterà più alto ad esempio di quello applicato dall’esercente solito presso cui sei abituato a recarti (comune è ricaricare presso un tabacchino convenzionato, ad esempio).
Tale costo per l’operazione di ricarica, che avviene tramite IBAN, in questo caso ammonta a €2, importo assolutamente ragionevole come per tutte le altre possibilità (anche questo è uno dei fattori che hanno contribuito al successo di Postepay).