Esistono gli investimenti senza rischio?

È possibile investire senza rischi? Cosa ci insegna la moderna finanza? Investire è diventato il mestiere più difficile del mondo e gli esperti ritengono che vi sia una penuria di prodotti in grado di soddisfare e di garantire un certo rendimento sul capitale investito. In ogni caso, il grado di rischiosità rimane e deve essere minimizzato.

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

Tutti gli investitori che decidono di accrescere il proprio patrimonio devono necessariamente sopportare un certo livello di rischio, fa parte del “gioco” della moderna finanza e del modello capitalistico. Tuttavia, è possibile diversificare il livello di rischiosità del portafoglio investimenti in modo tale da minimizzare il rapporto rischio/rendimento. Ecco i prodotti di investimento più “sicuri”. 

Perché non esistono investimenti sicuri? La parola all’Esperto

Perché non esistono investimenti sicuri al 100%? Gli economisti e gli esperti della moderna economia ci insegnano che i motivi sono numerosi e concernono proprio il funzionamento dei sistemi economici: le politiche monetarie e i rischi geopolitici hanno un impatto determinante sul grado di fiducia degli investitori che operano sui mercati finanziari internazionali.

Inoltre, le banche centrali mettono in atto politiche monetarie piuttosto “risolutive” allo scopo di ridurre gli effetti della crisi e di favorirne la ripresa. Incertezza, crisi del lavoro, “tagli” al welfare, aumento dei pensionati, pressione fiscale: sono tutti fattori macroeconomici che incidono profondamente sull’instabilità economica mondiale e determinano profonde sofferenze e rischi geopolitici.

Gli investimenti più “sicuri”: quali scegliere?

Una volta delineato il contesto macroeconomico e lo scenario “contestuale” in cui ogni investitore si trova ad operare, è chiaro che non esistono scelte di investimento scevre da rischiosità. Nonostante ciò è possibile optare per prodotti di investimento che sono più “sicuri” e vantano un minore livello di rischio, ma quali sono?

Sebbene la crisi del mercato real estate, l’investimento nel “mattone” rimane una delle migliori strategie per assicurarsi un “bene rifugio”. I prezzi degli immobili sono ai minimi storici ed è il momento più conveniente ed ideale per acquistare una casa o un appartamento. Quali sono le potenzialità? Acquistare una casa garantisce al proprietario la possibilità di concederlo in locazione e di introitare canoni di affitto, oppure utilizzarlo per avviare un’attività di business imprenditoriale come un B&B o un affittacamere.

Altro interessante prodotto di investimento che attrae costantemente i risparmi degli italiani è rappresentato dall’investimento in titoli obbligazionari: investire in Titoli di Stato può essere una buona opportunità per chi ha una bassa propensione a rischiare e vuole ottenere un rendimento soddisfacente dai propri risparmi. I titoli obbligazionari o Bond sono titoli finanziari che rappresentano un prestito e che danno diritto all’investitore di ottenere un “rimborso” sul capitale prestato più gli interessi maturati.

Il conto deposito è un altro interessante prodotto di investimento considerato “sicuro” per chi vuole garantire una sorta di protezione sulle somme risparmiate nel tempo. A differenza del conto corrente, il conto deposito consente di ottenere un rendimento sul denaro depositato, grazie alla maturazione dei tassi d’interesse previsti dalla banca prescelta. La “certezza” per il titolare di un conto deposito è quella di ottenere un rendimento soddisfacente sulla somma di denaro vincolata.